Sports

Di Carlo: “Mandragora diverso da Torreira, ma è un giocatore da Fiorentina”


Le dichiarazioni dell’allenatore neroverde sulla squadra viola

L’allenatore del Pordenone, Domenico Di Carlo ha parlato a Radio Bruno: 

“Quest’anno, Italiano ha fatto qualcosa di eccezionale, che negli ultimi anni non si era più visto a Firenze, sia come classifica che come calcio. Ha dato gioco e ha chiesto di fare la differenza a giocatori rivalorizzati. Ha fatto la differenza, spero che la società gli dia mano e vedo che le indicazioni del club sono quelle di voler crescere, e mi auguro sia così”.

PROSSIMA STAGIONE. “Il recupero è fondamentale per questo mini campionato che si svolgerà fino a novembre. Se vuoi giocare in Europa devi crescere come mentalità e giocatori. La Fiorentina ci torna dopo tanti anni, e spero che questa sia una motivazione in più. Forse fare questo mini campionato può aiutare, perché si sa che si deve andar forte subito. Io innanzitutto vedo un bene il fatto che Italiano sia rimasto, quindi l’identità di gioco la Fiorentina già ce l’ha. Questa cosa aiuta la squadra ed i giocatori.
La preparazione ad oggi rimane sull’80% per tutto l’anno. Il problema grosso sarà per le partite: andrà fatto turnover, anche perché ci sono giocatori che faranno tantissime gare”. 

MANDRAGORA. “Mandragora è diverso da Torreira, che ha fatto un campionato straordinario. Io sono innamorato di Torreira, che ha garantito anche goal. Mandragora a me lascia perplesso solo per gli infortuni, per il resto è un giocatore da Fiorentina e da Nazionale, spero che faccia il percorso che hanno fatto i suoi precedenti, come Torreira”.



Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published.